Partecipa anche tu! Invia i tuo bozzetti o contattaci per collaborare alle varie fasi del progetto


Notice: Undefined variable: defaultImagePath in /home/nal/cosimipiace.it/plugins/content/jw_sig/jw_sig.php on line 129

Notice: Undefined variable: defaultImagePath in /home/nal/cosimipiace.it/plugins/content/jw_sig/jw_sig.php on line 129


Un evento speciale presso l'Aula Magna dell'Università degli Studi Milano Bicocca ha celebrato la Bellezza dell'Arte e della Natura. Mentre veniva completato il murales sulle pareti dell'atrio, gli ospiti, provenienti del mondo accademico ed istituzionale, hanno parlato della Bellezza dal punto di vista filosofico, sociologico ed artistico.

 

Il Rettore dell'Università degli Studi Milano Bicocca, Cristina Messa, ha introdotto l'evento ricordando la bellezza di una città come Milano e l'importanza del volontariato nella ricerca del Bello in tutti i suoi aspetti. In rappresentanza del Comune di Milano, che ha patrocinato il progetto CosiMiPiace fin dalla sua nascita, l'Assessore alla Mobilità Marco Granelli ha espresso il riconoscimento delle istituzioni per una azione semplice e concreta, che ha saputo trasformare e rendere più accogliente la città in uno dei suoi luoghi più frequentati. Il Filosofo Salvatore Natoli ha proseguito con un intervento dedicato all'importanza dell'Arte e della bellezza come rappresentazione di ciò che è altro da noi: un elemento fondamentale della Vita che ci permette di capire il mondo che ci circonda, di essere parte attiva di esso e che ci presenta la sfida di rendere il Bello parte della nostra quotidianità, imparando a generarla. Francesca Zajczyk, docente di Sociologia Urbana presso l’Università Bicocca, ha messo in relazione il vivere la città con il senso dell'Etica e dell'Estetica, ricordando l'importanza dell'ambiente in cui viviamo per la formazione della percezione. Infine Umberto Lebruto, Direttore di Produzione di Rete Ferroviaria Italiana, ha spiegato come il Progetto CosiMiPiace abbia assunto un significato particolare coinvolgendo luoghi come le stazioni e i loro sottopassaggi: collegamenti e biglietti da visita importanti che meritano oggi possono essere luoghi del Bello.

Durante l'evento sono state numerose le testimonianze degli artisti che in 5 anni di progetto hanno contribuito con i loro murales, la propria creatività e la propria passione. La loro esperienza, in molti casi una vera e propria crescita come giovani e come artisti, è un esempio di come passione e volontà possano contribuire con generosità a rendere più bello il mondo che ci circonda. Giulia Minetti, insegnante del Liceo Artistico Boccioni, ha parlato a nome degli studenti che nel 2012 hanno partecipato al progetto decorando 60m del sottopasso nella Stazione di Garibaldi e l'artista Gregorio Mancino, in arte Greg, ha concluso gli interventi con una nota di allegria e colore. Ognuno di loro, come Volontario-Artista in ogni giornata di decorazione o manutenzione delle opere, con il Progetto CosiMiPiace ha compiuto un'azione di volontariato attivo per la città, che va oltre l'espressione individuale. L'opera collettiva, il PaintCloud, che hanno realizzato durante l'evento è nata proprio per esprimere questa intenzione.

 

IL PAINTCLOUD


Ispirato dal tema del Bello, ogni artista ha contribuito con una propria opera a comporre questa "Nuvola di dipinti", simbolo dell'Armonia e della creatività. La composizione è avvenuta durante lo svolgimento della Tavola Rotonda, grazie ai lavori di Berto191, Kint, Wiz Art, Luca Viola, Massimo Falsaci e Daniele Bonacina.

Una bellissima iniziativa dei volontari di Nuova Acropoli a Catania, che porta lo spirito del progetto CosiMiPiace anche in un parco!

Il progetto "CittàdiNando" nasce dal proposito dei volontari di essere protagonisti della vita della città. L'obiettivo è promuovere nella cittadinanza i principi della legalità e del rispetto, della tutela del bene pubblico, della dignità della persona e dell'ambiente. Questo parco è un messaggi a chi è abituato a vedere ciò che non va, riuscendo solo a lamentarsi in maniera poco costruttiva.

L'esigenza è quella di svegliare in tutti i cittadini, uomini e donne, studenti e lavoratori, occupati e disoccupati, giovani e adulti, l'amore per la propria città e per il suo patrimonio storico e culturale. Attraverso la sinergia tra enti, associazioni culturali e di volontariato, aziende private ed i cittadini tutti si rafforzerà il rapporto tra "uomini responsabili" che lavorano con senso comune.